"SOLO L'ASSENZA DI CERTEZZE PUÒ AIUTARCI A RESTARE LIBERI"
(Roberto Esposito)

domenica 20 agosto 2017

FRAGOLA, LA BELLA ADDORMETATA

Ovvero: finalmente un nuovo post orticolo.

Ho scritto altre volte di fragolicoltura, ma è sempre mancato quello che avrebbe dovuto essere il post di partenza, quello dell’ impianto del fragoleto.

Dopo molto tempo rimedio, visto che il periodo giusto per cominciare è circa questo (in realtà quello ottimale è appena passato).

Quindi quest’ultimo post sulle fragole dovrebbe essere in reealtà il primo.

Alla fine, per un ripasso generale, inserirò i link a tutti gli altri.

Dunque cominciamo: perché parlare di fragole in agosto?
Perché l’ impianto di un fragoleto da produzione solitamente si fa in principio di questo mese.

Si utilizzano piantine frigoconservate, sono dei ragnetti marroncini che paiono più morti che vivi, in realtà le fragole stanno solo dormendo profondamente, eccone qui un mazzetto:

20170808_2818
Queste piante sono state prodotte a partire dalla fine del raccolto, quando gli stoloni emessi dalle piante che hanno fruttificato non vengono più eliminati, ma guidati ai lati della fila e fissati a terra con delle forcine per trattenerli a contatto del suolo e facilitare la radicazione.
Si lasciano tranquilli gli stoloni fino a gennaio quando le piante sono a completo riposo, allora li si separa dalla pianta madre e dopo averli estirpati, cercando di non danneggiare la radice, li si libera da tutte le foglie, li si confeziona in sacchetti di plastica e li si ripone in appositi frigoriferi a –2; –5 gradi fino ad agosto.

Per facilitare l’estirpazione conviene stendere a lato della fila di piante madri, il dove si fisseranno gli stoloni, una striscia di telo di plastica, ricoprendola poi di poca terra, le radici si svilupperanno in superficie e le piantine non si rovineranno quando le si coglie.

Eccoci dunque ad agosto dopo quest’ inverno prolungato ad arte per le nostre fragole inizia il risveglio.

Con un piccolo strumento detto forchetta

20170808_2819

si spinge la piantina  appena scongelata nel terreno umido sino al colletto20170808_2821

è importante non rimanere troppo superficiali e non troppo profondi per garantire il miglior attecchimento. Piantate tutte le fragole si bagna e si controlla la profondità di impianto, si sistemano quelle troppo superficiali e quelle troppo profonde

20170808_2822e si aspetta.
Dopo due tre giorni eccole risvegliate20170808_2824

Comincia la loro avventura, ora non rimane che seguirne con cura la crescita bagnandole e togliendo, per dargli forza, i fiorellini e gli stoloni che faranno. In tardo autunno andranno a riposo e poi a fine inverno si comincia il lavoro di preparazione alla produzione da

QUI: Fragole1
Fragole 2
Fragole 3
Fragole 4
Fragole 5
Fragole 6

E poi non direte mai più che le fragole costano troppo, ecco riassunto un ciclo produttivo:

agosto 2016 nuovo impianto 
fine febbraio inizio marzo 2017 pulitura fragoleto
fine aprile 2017 inizio giugno raccolta
fine giugno 2017 preparazione letto per gli stoloni
gennaio 2018 raccolta stoloni per il nuovo impianto

Un anno e mezzo di cure e attenzioni, e ovviamente due cicli produttivi si intersecano, quando pianto il nuovo fragoleto quello vecchio va badato per la produzione delle piantine per il ciclo che verrà…

giovedì 3 agosto 2017

PIENO SOSTEGNO

20170729_0591

20170729_093420170729_059520170729_1014

20170729_088420170729_1023

Appunto, fatevene una ragione.

Sull’altra pagina del, blog: le foto di vera, pubblicherò un po’ di foto dei volti di chi c’era.

mercoledì 19 luglio 2017

QUANDO LA MODELLA È IL QUADRO

Forse non proprio la modella, ma l’idea ispiratrice sì

indios 1

Quest’opera di Landi (QUI QUI E QUI  dei link a qualche suo lavoro) è servita come idea per il turucco di Deborah che ha fatto da inquietante guida attraverso i moti spettacoli della sera del 14 luglio a Castello di meleto (Saludecio RN)


20170714_0439

20170714_0458a


20170714_1013a

Manifestazione nell’ambito dell’800 festival di Saludecio, paesino che merita una visita se non altro per vedere i suoi moltissimi murales anche questi legati all’800 e dedicati alle invenzioni e scoperte di quel secolo

2004-12-1200032004-12-120016

2004-12-120017

Nell’altro mio blog LE FOTO DI VERA (Vedi in ato in questa pagina o segui il link ) altre immagini del trucco di Deborah

martedì 27 giugno 2017

FINE GIUGNO

Domenica l'aria aveva la febbre, 37,3 e noi con lei; si smaniava inquieti ciondolando da un angolo all'altro di casa, uscire? Nemmeno per idea! Piedi scalzi sulle mattonelle per rubara quel minimo di fresco che custodivano, i gatti come balene spiaggiate cercavano di far aderire il più possibile il ventre al pavimento fresco. Poveri loro, almeno io ho il pelo fitto solo in testa.

Oggi va meglio ma acqua niente, i temporali passano in mare e le vigne sulle colline cominciano già ad ingiallire le foglie.

Qui vicino un campo di fiori turchini riserva la sua bellezza solo ai mattinieri2017-06-22-0042a

prima di mezzogiorno si nasconde agli sguardi

20170626_0245per ricomparire la mattina sucessiva.

2017-06-22-0050

Cicoria, o una qualche altra insalata coltivata per il seme.

I campi di girasole hanno avuto una fioritura brevissima, chinano già la testa e temo abbiano allegato poco.108_0816

Speriamo che piova.

domenica 25 giugno 2017